mercoledì 6 marzo 2013

Mezzelune integrali



E' un periodo un pò così. Di quelli che ne hai visti di migliori. Bè, anche di peggiori, ad essere sinceri. E' che però intorno a te molte cose sembrano così prive di senso. E tu neanche il tempo di riuscire a fermarti un attimo, e riflettere. Che tutto sommato, forse, è meglio anche così. 
C'è di buono, però, che le giornate si stanno allungando e che se ti capita di alzare il naso al cielo per cercare di capire se devi tirar fuori l'ombrello dalla borsa, inspirando a fondo per raccogliere le idee sul da farsi,  ti accorgi all'improvviso che, nonostante il grigiore e la pioggia, l'aria ha cominciato a profumare di fiori.
E' una scia impercettibile, quasi un baluginio lontano. Un segnale timido ma chiaro che qualcosa, finalmente, sta cambiando.
La mia non è una trepida attesa della bella stagione, tutt'altro! Mai stata una patita del solleone, delle spiagge affollate e delle temperature da collasso che purtroppo, negli ultimi anni, ci regalano le estati a queste latitudini. Per lo meno, non più di quanto non sia in grado di apprezzare il raccoglimento e l'intimità dell'inverno, nonostante i rigori delle sue temperature.
Quello che amo, piuttosto, sono i periodi di transizione, come questo. Quando l'aria è così carica di promesse che, tuttavia, non si svelano con pienezza. Bisogna saperle cogliere: osservare, ascoltare, respirare con attenzione. 
Mi ricordano che quando sembra che tutto vada in una univoca direzione, che non vi sia speranza o possibilità di cambiamento, a volte, basta saper osservare, ascoltare, respirare. Ed aspettare. Panta rei.
Ma tornando all'argomento a me più caro, e cioè i miei pasticci dolci, con la primavera alle porte ho pensato che un pò di leggerezza ci sarebbe stata bene: mi sono quindi decisa ad usare quel pacchetto di farina integrale di cui, qualche tempo fa, il Molino Chiavazza mi aveva fatto dono per un contest vinto, per realizzare una frolla in cui racchiudere una crema di ricotta e marroni. Con l'aggiunta di qualche goccia di cioccolato. Vabbè, ho parlato di leggerezza, mica di dieta! :)
Ecco qui allora le mie mezzelune integrali, perfette per l'ora del tè. Anche se nulla vieta di gustarsele prima e dopo le fatidiche ore 17.00... :)
A chiunque si vorrà cimentare, come sempre... un goloso assaggio!

***



MEZZELUNE INTEGRALI
per la frolla integrale
200 gr. di farina 00
100 gr. di farina integrale (io, Molino Chiavazza)
120 gr. di burro
150 gr. di zucchero
1 uovo grande
1 pizzico di sale
essenza di vaniglia

per la farcitura
125 gr. di ricotta vaccina
100 gr. di crema di marroni (o altra marmellata a scelta)
50 gr. di gocce di cioccolato
zucchero a velo per guarnire

Setacciare le due farine che disporremo a fontana sul piano di lavoro. Al centro della fontana metteremo l'uovo, il burro morbido a pezzetti, il pizzico di sale, un cucchiaino di estratto di vaniglia e lo zucchero.
Impastare il tutto, dapprima con l'aiuto di una forchetta, poi a mano, piuttosto rapidamente, o comunque fino a che avremo una impasto liscio.
L'impasto va poi posto in frigorifero a riposare per almeno un'ora.
Nel frattempo prepareremo la farcitura mescolando la ricotta con la crema di marroni ed aggiungendo, alla fine, le gocce di cioccolato. Io non ho aggiunto zucchero perchè la crema di marroni è già molto dolce, ma nulla vieta di aggiungere al composto qualche cucchiaio di zucchero a velo.
Trascorso il tempo del riposo stenderemo la frolla integrale abbastanza sottile, con l'aiuto di un foglio di carta da forno. 
Con un coppapasta rotondo, poi, ritaglieremo dei dischi di frolla, al cui centro metteremo un pò di crema di marroni, meglio se con l'aiuto di una sac à poche.


Per la verità, di composto ne va messo un pò meno di quanto ne ho messo io! Sono sincera, così come in foto era troppo e quando mi sono trovata a chiudere le mezzelune ho dovuto toglierne un pò per non farlo trasbordare :)
Chiudere infine a sofficino i dischi di frolla, serrando bene i bordi e pizzicando con le dita le punte della mezzaluna, in modo da curvare un pò il nostro dolcetto e da dargli una forma più gradevole.
Infornare per circa mezz'ora a 170° e, quando fredde, spolverare le mezzelune di abbondante zucchero a velo.


Con questa ricetta partecipo al contest "Keep calm and drink tea" di Valy Cake and...


10 commenti:

  1. Adoro queste mezzalune, amica cara. E le tue parole sono molto significative: anche per me, ma da un po' di tempo.. questa sensazione di 'incompletezza' e non senso la fa da padrone.. e sebbene io invece ami il sole e il caldo (ma non i luoghi affollati, qualunque questi siano..) capisco perfettamente a cosa ti riferisci con 'i periodi di transizione'. Perchè c'è quella sorta di 'speranza' che aleggia nell'aria, carica di promesse e di chissà. E.. chissà! Io ci spero sempre.. Ti abbraccio forte, complimenti per queste bontà! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tue parole risuonano sempre così dolci, Ely! Ma come fai? Hai perfettamente compreso il senso di ciò che intendevo dire... grazie. Ed anche dei complimenti che ogni volta mi fanno quasi arrossire :-) un abbraccio

      Elimina
  2. Non dirmelo... è un periodo così anche per me. Peccato che davanti a me c'è solo la stagione della pioggia e niente primavera. Panta rei. Consoliamoci con queste tue buonissime mezzelune! Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao piovonopolpette! (ma quanto mi piace questo tuo nome??) Vedrai, la primavera arriverà anche per te... Qualcuno diceva che non può piovere per sempre. Grazie dei complimenti, ti abbraccio!

      Elimina
  3. Hey!!
    Hai ragione, la sensazione di cambiamento che gira nell'aria è davvero bella e stimolante!
    Piena di aspettative e di speranze...
    Che di questo periodo ce ne vogliono!!
    Mi rubo una tua mezzaluna per colazione, che non ho nulla in casaaaaa!
    Baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Silvia!! Fai pure, poi magari passo da te all'ora di pranzo e favorisco uno di quei bei piattini che sai preparare tu...slurp!! :-) baci

      Elimina
  4. ciao Carissima! era da un pò che non ci si vedeva!h pubblicato la foto su Fb! condividi per avere più voti e se mi mandi il tuo indirizzo mail ti invito su pinterest! un abbraccio V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so nemmeno cosa sia pinterest, mia cara! per quanto riguarda FB come ti trovo? un abbraccio :)

      Elimina
  5. Ciao che carino il tuo blog ci son belle ricette complimenti ;)
    mi unisco subito ai tuoi lettori fissi!

    Un abbraccio
    Alessandro
    fancyfactorylab.blogspot.it

    p.s. passa pure da me e fammi sapere che ne pensi ;) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandro e benvenuto! Ma lo sai che misà sei il primo maschietto che si unisce ai miei lettori fissi? Bè, sono proprio contenta! Chi lo dice che la cucina è un campo riservato alle ragazze?? al più presto passo senz'altro a trovarti! ciao e buona giornata! :)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...