sabato 15 settembre 2012

Un tuffo divino

Come si direbbe da queste parti, è proprio la morte sua. L'inzuppo del biscotto secco da dopo pasto nel calice del vino dolce che doverosamente l'accompagna (che sia un vin santo, un passito, una malvasia..) è un tuffo impareggiabile, straordinario, di...vino. 
Di quelli che ti allietano un pomeriggio domenicale come tanti e dove c'è di buono, però, che stavolta i commensali non hanno fretta di correre (anche di domenica!) chissà dove, presi da impegni che finiscono per far assomigliare il giorno di festa agli altri della settimana, e c'è il tempo di mettere su la moka e, magari, frugare nella dispensa alla ricerca della bottiglia di un vino da dessert con cui accompagnare dei fragranti biscotti.
Finisce così, che tra una chiacchiera, un inzuppo ed un morso, il tempo scorre leggero, tanto che non ti accorgi che nel mentre si è fatta quasi ora di merenda, e sul vassoio, dei tuoi biscottini, sono rimaste solo le briciole. Che buone lo sono  infinitamente, in effetti, le ciambelline al vino, un classico della biscotteria secca dei Castelli Romani: la ricetta passatami dal Major -che pare, in realtà, appartenesse a sua nonna la quale, a sua volta, l'aveva avuta dalla proprietaria di un forno di Frascati- l'ho trovata perfetta sotto ogni punto di vista, e lo dico da   apprezzatrice del genere (della serie, se capita che ne compri un sacchetto... toglietemele, vi prego, o dureranno ben poco!).
Ma pure i biscotti alle noci -ricetta, questa, di un agriturismo nel viterbese- si sono difesi bene, tant'è che non appena saranno pronte le noci dell'albero in giardino, conto di ripetere l'esperienza.
Ingredienti semplici, pochi passaggi, sicura riuscita (purché si possieda un forno elettrico, meglio ancora se ventilato, che garantisce l'uniformità della biscottatura): insomma, l'ABC della pasticceria davvero alla portata di tutti. Per chi si cimenterà, come sempre, buon assaggio!

***

CIAMBELLINE AL VINO

450 gr. di farina 00
200 gr. di zucchero semolato + 50 gr. circa per la copertura
125 ml. di vino bianco o rosso (io ho usato il cannellino di Frascati)
125 ml. di olio di semi
1/2 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
scorza di limone q.b.
1 pizzico di sale





Setacciare la farina facendo la classica fontana sul piano di lavoro: al centro mettere lo zucchero ed il vino e sciogliere lo zucchero nel vino con l'aiuto di una forchetta. Aggiungere poi il pizzico di sale, la scorza di limone grattugiata -secondo il gusto personale-, il lievito, la vanillina ed, infine, l'olio di semi. Ammassare e lavorare a mano velocemente fino a che l'impasto non si presenterà liscio ed uniforme. Formare una palla, ricoprire con pellicola e riporre in frigo a riposare per circa 2 ore.
Il riposo è indispensabile affinché il biscotto dopo la cottura si presenti ben liscio: formando subito le ciambelline il rischio è che la superficie rimanga irregolare ed esteticamente meno piacevole.
Tagliare dei pezzi dall'impasto con cui formare dei cilindretti da arrotolare a ciambellina: lunghezza e diametro sono variabili, nel mio caso ho preferito realizzare delle mini-ciambelline, ma la ciambellina al vino "da fraschetta" può essere anche molto grande!
Passare il biscotto formato nello zucchero semolato, adagiare su una placca rivestita di carta da forno ed infornare a 170° per circa mezz'ora.



***


BISCOTTI ALLE NOCI

450 gr. di farina 00
250 gr. di zucchero semolato
125 gr. di noci sgusciate
3 uova
70 gr. di burro
70 gr. di olio
1/2 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
1pizzico di sale








In una ciotola capiente o sul piano di lavoro versare tutte le polveri: la farina setacciata, lo zucchero, il lievito, la vanillina, il sale. Dopo averle mescolate bene, formare la fontana ed al centro mettere il burro ammorbidito a pezzetti, l'olio e le uova leggermente sbattute (tenerne un pò da parte per spennellare i biscotti). Impastare rapidamente e quando gli ingredienti si sono ben amalgamati tra loro, unire le noci spezzettate.
Con l'impasto formare una palla che, ricoperta con la pellicola, faremo riposare in frigo per almeno un'ora.
Dopo il riposo, prelevare un pò d'impasto e formare dei cilindretti di almeno cinque centimetri di diametro, da cui taglieremo delle fette, così:


Schiacciare leggermente con le mani le fette d'impasto su di una placca ricoperta di carta da forno, distanziando tra loro i biscotti che, prima d'infornare, spennelleremo con l'uovo rimasto. I biscotti non devono avere una forma rotondeggiante perfetta, quindi non occorre prestare troppa attenzione nel momento della formatura: la loro irregolarità è la loro bellezza!
Cuocere in forno 180° per circa 20 minuti.

Sia le ciambelline al vino che i biscotti alle noci si conservano bene per diversi giorni, meglio se chiusi in una scatola di latta. 

Con queste ricette partecipo al contest "mmm...cookies!!!" di "Love at every bite!" e "In cucina per caso"




Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...