mercoledì 21 agosto 2013

Girelle di brioche con gocce di cioccolato



Come avevo già scritto altrove, sono alla perenne ricerca del cornetto perfetto. Adoro le brioche da colazione, non solo perché sono tra i miei dolci preferiti in assoluto: trovo infatti che la colazione sia davvero coi fiocchi solo quando sulla tavola c'è cappuccino e cornetto, o un qualsiasi altro lievitato dolce, possibilmente sfogliato!
Ma sono, in assoluto, anche tra i miei dolci preferiti da fare. Perché ogni volta è una sfida: in apparenza semplici, sono tra i preparati più impegnativi di pasticceria, invece. E non è da tutti riuscire a realizzarli. E si sa, a me le sfide piacciono da morire.
Ultimamente, complice il maggior tempo libero da passare -anche- in cucina e quello per fare una colazione a ritmi più rilassati, ho provato a mettere a punto queste girelle di brioche con gocce di cioccolato: di base è la classica ricetta del cornetto sfogliato -che ho già proposto nella versione con farina integrale- ma stavolta ho provato a cambiare il lievito. Al posto di quello classico di birra ho infatti utilizzato del lievito madre liofilizzato, che ho trovato in vendita al super.
Metto subito le mani avanti: so che probabilmente i puristi della lievitazione naturale non saranno d'accordo nel considerare questo tipo di lievito "vero" lievito madre. 
Ma a me che non me ne viene proprio di stare lì a coltivare il lievito madre casalingo, a cambiargli la farina ogni 4 o 5 giorni, a rinfrescarlo, rimboccarlo, coccolarlo manco fosse un neonato.... e tutto questo per fare una pizza sì e no una volta al mese, devo dire che questo lievito in busta mi è andato più che bene!
Anche perchè le girelle che vedete in foto sono venute a dir poco s-t-r-e-p-i-t-o-s-e: non solo hanno lievitato che è una meraviglia -complice pure il caldo bollente dei giorni scorsi- ma anche il sapore, la fragranza, gli aromi erano veramente eccellenti! Migliori di quelli fatti con il lievito di birra, devo ammetterlo.
Insomma, non fosse per la forma diversa da quella del classico cornetto (tra l'altro, molto più semplice da realizzare) forse stavolta potrei dire che il mio cornetto perfetto quasi quasi l'ho trovato... :)

A chiunque vorrà provarle,quindi, un golosissimo assaggio!


***


Girelle di brioche con gocce di cioccolato a lievitazione naturale
(per circa 16 girelle)
300 gr. di farina manitoba
200 gr. di farina 00
150 gr. di latte
120 gr. di zucchero
50 gr. di lievito madre liofilizzato
50+ 250 gr. di margarina 
50 gr. di gocce di cioccolato fondente
2 uova
5 gr. di sale
1 cucchiaio colmo di miele
1 cucchiaino di malto d'orzo
aroma arancia o la scorza grattugiata di un'arancia

La preparazione dell'impasto è praticamente identica a quella dei cornetti, che potete trovare qui: l'unica differenza è che ho realizzato il lievitino con il lievito madre liofilizzato (che ha la consistenza di un farina) e per questo ho aumentato la dose di latte.
Dopo la lievitazione della massa, ho cominciato la sfogliatura: i "giri" devono essere almeno tre, alternati ad altrettanti riposi in frigorifero -anche per questa operazione rimando al post dedicato ai cornetti- fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico, pronto ad essere steso.



Ho steso quindi l'impasto in un rettangolo di circa mezzo centimetro di altezza che ho cosparso di gocce di cioccolato fondente.



Ho quindi arrotolato stretto il rettangolo per il lato lungo, fino ad ottenere un rotolo. Ho quindi tagliato il rotolo in fette di circa 2 cm. e mezzo.



L'operazione del taglio è sicuramente facilitata dal riposo in frigorifero del rotolo dopo la formatura: io non avevo sufficiente spazio e non l'ho fatto e le mie fette non sono venute regolarissime, ma comunque dopo la lievitazione delle girelle ogni imperfezione è scomparsa.



Quanto debbono lievitare le nostre girelle? Devo dire che quando preparo i lievitati li congelo da non lievitati e li metto ancora surgelati sulla teglia coperta di carta forno la sera dopo cena, per averli belli gonfi la mattina a colazione, pronti per la cottura.
Se dovessimo cuocerli subito direi almeno una o due ore, molto dipende dal calore dell'ambiente, o comunque fino al raddoppio.
Le girelle vanno ben distanziate tra loro perchè in cottura crescono ancora: questa deve avvenire a forno ben caldo, a 180°, per circa 15 minuti.
A cottura ultimata si possono spennellare le girelle con sciroppo di zucchero per un effetto lucido davvero molto gradevole, oltre che alla vista anche al palato!




19 commenti:

  1. mamma mia che buone...complimenti, hanno un aspetto divina, cara Claudia! provata già qualche ricettina del libro che ti ho spedito???? Baci e complimenti ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie mia cara Ale! Bè diciamo che con il tuo libro mi sono messa all'opera e presto avrai notizie :) è il tempo di postare che manca ma prometto che mi impegnerò! Baci :)

      Elimina
  2. Cosa vedono i miei occhi?? Santo Cielo, sono deliziose! Buone da mangiare e belle da vedere, segno subito la ricetta!
    A presto :)
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara cuoca pasticciona..un saluto! :)

      Elimina
  3. Semplicemente meravigliose! Magari potessi averne una per la colazione di domani... complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graaaazie! Bè, puoi sempre provare a farle ;) un abbraccio!

      Elimina
  4. Sai che ho la bava alla bocca?? Bellissime queste girelle, mi sa che te le copio ;) Anche io ero alla ricerca del croissant perfetto e l'ho trovato in una ricetta fatta qualche tempo fa. Proverò a confrontarla con la tua. al di là del fatto che sono per il "burro per sempre" al posto della margarina non mi pare si differenzi di molto. Ahhhh io sono una di quelle pazze che usa solo lieviti naturali ma non serve che li rinfreschi ogni tre/quattro giorni. Io rinfresco una volta a settimana e con lo scarto ci faccio il pane per tutti i giorni e congelo. ;) Bravissima comunque, ho sbirciato qua e là e sei veramente brava. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terry sei un mito, nn sai quanto mi piacerebbe avere come te la pazienza di stare dietro al lievito madre.. Ma anche una volta a settimana x me è troppo! Una volta ci ho provato e...alla fine poichè me ne dimenticavo mi si è inacidito! Però se mai mi dovesse servire saprei a chi chiederne una dose, c'è un mio amico che come te ci sforna pizza e pane che devo dire vengono buonissimi! Le girelle si possono fare anche col burro, io preferisco la margarina perchè non la sento nell'impasto..rimane più neutra...sono curiosa di provare la tua ricetta, dove la trovo? Grazie di essere passata, un abbraccio!

      Elimina
    2. Qua trovi la ricetta dei "miei croissant ideali"
      http://ipasticciditerry.blogspot.it/2013/04/cornetti-sfogliati-con-lievito-naturale.html
      la sfoglia è facilissima da fare ;) Grazie, sei carinissima, addirittura un mito!

      Elimina
    3. Eh sì, io ammiro a chi ci sa fare col lievito madre perchè io non ho pazienza e poi perchè non è mica facile :) vengo subito a vedere i tuoi cornetti..magari sarà il caso che mi farò prestare un pò di lievito madre dal mio amico :)

      Elimina
  5. Strepitose è dire poco! Anche io amo le brioches di tutti i tipi, quelle che insomma fanno 'la colazione'...che mi permetto poche volte ma che da una soddisfazione estrema! :D Complimenti, sono uscite uno splendore e quelle gocce di cioccolato sono irresistibili! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco, le brioche sono davvero la mia passione! :) lo sai Ely oggi ti ho pensata xchè...sono andata a raccogliere le more con cui magari farò presto una nuova ricetta...che dici, l'associazione di idee ci sta?? eheh grazie dei complimenti, sempre troppo buona...un abbraccio!

      Elimina
  6. Complimenti sono bellissime!!!!

    RispondiElimina
  7. Spettacolariiiii!!!
    Soffici..che bontà-
    Baci notte.
    Inco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Inco, grazie mille e perdonami se se ti rispondo con un pò di ritardo! :)

      Elimina
  8. Grande blog, verrò di nuovo qui!
    La ricetta è incoraggiante, sembra grande!

    RispondiElimina
  9. Io al momento appartengo alla categoria di chi ha la pazienza di assistere un proprio lievito madre :-) Riguardo a quello liofilizzato, per quel che mi è stato detto, il problema sta nella pubblicità ingannevole, perché là dentro c'è comunque il lievito di birra in polvere che fa da agente lievitante, mentre il lievito madre "morto" che mettono insieme serve solo da "insaporitore", diciamo così. E facendo leva sulla presenza del lievito madre lo vendono ad un prezzo decisamente alto, troppo alto rispetto al prezzo del semplice lievito di birra. Ciò non toglie che queste girelle hanno un aspetto meraviglioso ed erano sicuramente buonissime, del resto tu stessa hai notato la differenza di sapore. Hai fatto un lavoro perfetto! Buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il dubbio sul lievito madre liofilizzato ce l'ho sempre avuto anche io, cara maria grazia...ma x chi come me non ha la pazienza di star dietro al lievito madre io lo trovo un buon compromesso! Certo, se costasse qualcosina di meno.... approfitto per farti gli auguri per questo 2014! un saluto! :)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...