lunedì 3 ottobre 2011

Gingerbread men


(come non iniziare da qui?)

C'erano una volta, tanto tempo fa, un vecchino ed una vecchina che vivevano soli in una vecchia casetta. Poiché i due non avevano figli né alcuna compagnia, un bel giorno la vecchina decise di fare un'omino di zenzero. Preparò così un'impasto speziato, lo stese e ne ritagliò un omino di zenzero. Aggiunse un pò di glassa di zucchero per fargli i capelli, la bocca ed il vestitino, ed usò dei canditi per gli occhietti ed i bottoni della camiciola. Alla fine venne fuori un omino davvero carino!
La vecchina lo mise quindi nel forno a cuocere: non appena fu pronto, aprì lentamente la porta del forno...e con sua grande sorpresa, l'omino di zenzero scattò in piedi e corse fuori dalla porta gridando
"Corri, corri più forte che sai!
Tanto è inutile, non mi prenderai,
son l'omino di zenzero
e corro più forte che mai!"
La vecchina ed il vecchino provarono infatti a corrergli dietro per acchiapparlo, ma non ci riuscirono...

***

Comincia così la tradizionale favola americana dedicata alle avventure dell'omino di zenzero, lesto corridore che fugge -per evitare di essere mangiato- ai due vecchini, ad una mucca, ad un cavallo, ad una gallina...per finire inesorabilmente pappato da una furbissima volpe!
I gingerbread men sono un tipico biscotto statunitense, dolce e profumatissimo: è tradizione prepararli a Natale per farne dono ai bambini ed utilizzarli come decorazione per l'albero.
L'impasto speziato di questo biscotto lo si ritrova anche nei Pepparkor svedesi, ritagliati anch'essi in varie forme natalizie: qualcuno magari avrà assaggiato quelli in vendita all'IKEA, nella caratteristica scatola di latta rossa.
Io li trovo perfetti tutto l'anno, magari per accompagnare una bella tazza di tè oppure la pausa caffè, e li ho preparati seguendo questa ricetta: il risultato è stato davvero delizioso!

GINGERBREAD MEN (omini di zenzero)
200 gr. di farina 00
80 gr. di zucchero
50 gr. di miele
80 gr. di burro o margarina
1 uovo piccolo
1 cucchiaino colmo di zenzero in polvere
1 cucchiaino raso di cannella in polvere
2 chiodi di garofano macinati
una grattatina di noce moscata
1 cucchiaino raso di lievito vanigliato per dolci
1 pizzico di sale

Ho preparato la classica fontana di farina, al centro della quale ho collocato le spezie, il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti e tutti gli altri ingredienti.
Ho impastato rapidamente fino ad ottenere una palla che ho fatto riposare in frigorifero un'ora circa.
Ho steso su carta da forno l'impasto, fino ad uno spessore di circa mezzo centimetro, e con lo stampino ho ricavato gli omini di zenzero, così:




Ho collocato gli omini di zenzero sulla placca, anch'essa rivestita di carta da forno, ed ho infornato in forno preriscaldato a circa 160°/170°.
Per la cottura, sono bastati 10 minuti: gli omini sono pronti quando assumono un bel colore ambrato ed un profumino invitante di spezie e caramello si sparge per tutta la cucina!




Appena tirati fuori dal forno, i biscotti sono morbidi ma quando si freddano diventano croccanti. Occhio quindi a non farli cuocere troppo, perchè più lungo sarà il tempo di cottura, più duri saranno i biscotti.
Successivamente, li ho decorati con della glassa reale colorata (preparata con albume d'uovo, zucchero a velo e coloranti alimentari in gel) proprio come la vecchina della favola, ma sono buonissimi anche al naturale...sempre che riusciate a mangiarli prima che decidano di scappare via!!


2 commenti:

  1. Quanto vorrei anch'io lo stampino... non so perchè ma questi biscotti sono i miei preferiti! Un abbraccio e buonissima giornata

    RispondiElimina
  2. Bè, io lo stampino l'ho trovato in un negozio che vende attrezzatura x cucina a roma...si chiama "c.u.c.i.n.a."...però credo si trovino anche in vendita online...una buonissima giornata anche a te!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...