mercoledì 21 agosto 2013

Girelle di brioche con gocce di cioccolato



Come avevo già scritto altrove, sono alla perenne ricerca del cornetto perfetto. Adoro le brioche da colazione, non solo perché sono tra i miei dolci preferiti in assoluto: trovo infatti che la colazione sia davvero coi fiocchi solo quando sulla tavola c'è cappuccino e cornetto, o un qualsiasi altro lievitato dolce, possibilmente sfogliato!
Ma sono, in assoluto, anche tra i miei dolci preferiti da fare. Perché ogni volta è una sfida: in apparenza semplici, sono tra i preparati più impegnativi di pasticceria, invece. E non è da tutti riuscire a realizzarli. E si sa, a me le sfide piacciono da morire.
Ultimamente, complice il maggior tempo libero da passare -anche- in cucina e quello per fare una colazione a ritmi più rilassati, ho provato a mettere a punto queste girelle di brioche con gocce di cioccolato: di base è la classica ricetta del cornetto sfogliato -che ho già proposto nella versione con farina integrale- ma stavolta ho provato a cambiare il lievito. Al posto di quello classico di birra ho infatti utilizzato del lievito madre liofilizzato, che ho trovato in vendita al super.
Metto subito le mani avanti: so che probabilmente i puristi della lievitazione naturale non saranno d'accordo nel considerare questo tipo di lievito "vero" lievito madre. 
Ma a me che non me ne viene proprio di stare lì a coltivare il lievito madre casalingo, a cambiargli la farina ogni 4 o 5 giorni, a rinfrescarlo, rimboccarlo, coccolarlo manco fosse un neonato.... e tutto questo per fare una pizza sì e no una volta al mese, devo dire che questo lievito in busta mi è andato più che bene!
Anche perchè le girelle che vedete in foto sono venute a dir poco s-t-r-e-p-i-t-o-s-e: non solo hanno lievitato che è una meraviglia -complice pure il caldo bollente dei giorni scorsi- ma anche il sapore, la fragranza, gli aromi erano veramente eccellenti! Migliori di quelli fatti con il lievito di birra, devo ammetterlo.
Insomma, non fosse per la forma diversa da quella del classico cornetto (tra l'altro, molto più semplice da realizzare) forse stavolta potrei dire che il mio cornetto perfetto quasi quasi l'ho trovato... :)

A chiunque vorrà provarle,quindi, un golosissimo assaggio!


***


Girelle di brioche con gocce di cioccolato a lievitazione naturale
(per circa 16 girelle)
300 gr. di farina manitoba
200 gr. di farina 00
150 gr. di latte
120 gr. di zucchero
50 gr. di lievito madre liofilizzato
50+ 250 gr. di margarina 
50 gr. di gocce di cioccolato fondente
2 uova
5 gr. di sale
1 cucchiaio colmo di miele
1 cucchiaino di malto d'orzo
aroma arancia o la scorza grattugiata di un'arancia

La preparazione dell'impasto è praticamente identica a quella dei cornetti, che potete trovare qui: l'unica differenza è che ho realizzato il lievitino con il lievito madre liofilizzato (che ha la consistenza di un farina) e per questo ho aumentato la dose di latte.
Dopo la lievitazione della massa, ho cominciato la sfogliatura: i "giri" devono essere almeno tre, alternati ad altrettanti riposi in frigorifero -anche per questa operazione rimando al post dedicato ai cornetti- fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico, pronto ad essere steso.



Ho steso quindi l'impasto in un rettangolo di circa mezzo centimetro di altezza che ho cosparso di gocce di cioccolato fondente.



Ho quindi arrotolato stretto il rettangolo per il lato lungo, fino ad ottenere un rotolo. Ho quindi tagliato il rotolo in fette di circa 2 cm. e mezzo.



L'operazione del taglio è sicuramente facilitata dal riposo in frigorifero del rotolo dopo la formatura: io non avevo sufficiente spazio e non l'ho fatto e le mie fette non sono venute regolarissime, ma comunque dopo la lievitazione delle girelle ogni imperfezione è scomparsa.



Quanto debbono lievitare le nostre girelle? Devo dire che quando preparo i lievitati li congelo da non lievitati e li metto ancora surgelati sulla teglia coperta di carta forno la sera dopo cena, per averli belli gonfi la mattina a colazione, pronti per la cottura.
Se dovessimo cuocerli subito direi almeno una o due ore, molto dipende dal calore dell'ambiente, o comunque fino al raddoppio.
Le girelle vanno ben distanziate tra loro perchè in cottura crescono ancora: questa deve avvenire a forno ben caldo, a 180°, per circa 15 minuti.
A cottura ultimata si possono spennellare le girelle con sciroppo di zucchero per un effetto lucido davvero molto gradevole, oltre che alla vista anche al palato!




LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...